Un uomo del monte Amiata che ha acceso il fuoco del seccatoio

La raccolta delle castagne in un fotoracconto

Dalla raccolta all’essiccazione. Ecco una giornata sul monte Amiata da castanicoltore in un fotoracconto di Thatsamiata Sul monte Amiata la raccolta delle castagne è nel pieno delle attività. Qui, ai piedi dell’antico vulcano la castanicoltura rappresenta una pratica cui gli abitanti sono molto legati, poiché strettamente correlate a questo frutto di montagna, per vari secoli,…

Dettagli

una pagina del volume Le Montagne Incantate

Il National Geographic chiama, Thatsamiata risponde

Ci sono anche le foto del nostro archivio sull’ultima uscita “Le montagne incantate”, collana del National Geographic Il National Geographic e il Club Alpino Italiano, in collaborazione con l’Altro Versante, hanno ideato e realizzato una collana dal titolo “Le montagne incantate“: la prima opera dedicata alle zone montane d’Italia seguendo il sentiero Italia Cai.   Nel…

Dettagli

Una nonna e una nipote a fare insieme la salsa di pomodo

Tutti intorno al tavolo di cucina a fare la salsa di pomodoro. Una tradizione che sull’antico vulcano non passerà di moda

Ci mettevamo intorno a un grande tavolo, spesso era quello della nonna,  e ognuno aveva il suo compito. Per tutti c’era qualcosa da fare e che io ricordi è stato il lavoro più piacevole che ho fatto fino ad oggi. Oggi ci lasciamo andare a un breve capitolo amarcord, quando cioè arrivava l’agosto di qualche…

Dettagli

Una fetta di pane con un filo d'olio

A tavola: le cinque inconfondibili caratteristiche per riconoscere l’olio del Monte Amiata

Unico per colore, gusto e profumi. L’olio ricavato dalla Monocultivar di Olivastra Seggianese ha delle caratteristiche inconfondibili che lo rendono riconoscibile, anche a tavola.  Scivola cromaticamente dal classico colore verde a un inconfondibile giallo oro, i suoi profumi sono intensi, molto fruttati e a differenza di altri oli toscani in bocca evidenzia una base dolce. Stiamo…

Dettagli

Seggiano curiosa: ma quanto è robusto il Cisternone che fino a 100 anni fa raccoglieva le acque piovane?

Per chi giunge sull’Amiata la visita al Cisternone è una tappa obbligata per vedere l’olivo aeroponico In superficie si vede l’olivo alimentato straordinariamente attraverso la tecnica aeropinica, al di sotto, apparentemente nascosta agli occhi dei visitatori, si trova una cisterna dove le radici del “famoso” olivo trovano nutrimento. A Seggiano vi è una pianta che affonda le…

Dettagli

Novembre è il mese dell’olio “novo”. Ecco quali frantoi visitare sull’Amiata

L’ olio “novo” è pronto per essere degustato e i frantoi aprono le porte ai visitatori. Scoprite l’esperienza di acquistare l’olio direttamente dal produttore Un’annata positiva, quella del 2018 per il pregiato olio extravergine d’oliva ottenuto dalle diverse qualità di olive che nascono e crescono alle pendici del Monte Amiata. Dalla Conca d’Oro che unisce…

Dettagli