l'accensione della focarazza dedicata all'epifania

Focarazza dell’epifania

L’arrivo dell’Epifania regala a Roccalbegna una bella dose di carica emotiva così da salutare le feste con il rito dell’accensione della Focarazza d’epifania. I festeggiamenti in attesa dell’arrivo della Befana, si svolgono attorno ad una catasta di legna che brucia con canti popolari e somministrazione di cibo e bevande.

Brucia la fiaccola a Santa Fiora

Fiaccolata

I riti del fuoco hanno la forza nella ripetizione e nelle radici da cui prendono forza e sono generati. Le “carboniere” – così sono chiamate le cataste – di Santa Fiora bruciano dal medioevo e oltre al fascino delle fiamme che danzano sulla pietra grigia del borgo, sono portatrici di speranza e di buon futuro.…

Presepe vivente a Castel del Piano, una scena che riproduce la natività

Presepe vivente

Il presepe vivente di Castel del Piano è una vera e propria rievocazione della Natività con personaggi, arti e mestieri dell’antichità, nella magica cornice del centro storico di Castel del Piano. Si svolge, ormai da anni, ogni 28 dicembre. Ogni anno, al Presepe vivente si aggiungono nuovi personaggi, nuove idee e nuove animazioni per rendere l’evento…

Presepe rappresentazione della Natività

Presepe vivente

La popolazione del piccolo borgo di Contignano si trasforma in personaggi del presepe creando, con attenzione ed originalità, ambienti e situazioni con la presenza anche degli animali. E’ la magia del Natale e della Natività a invadere di un’atmosfera particolare il piccolo borgo di montagna.

Il fuoco che brucia la focarazza

Focarazza e arrivo di Babbo Natale

L’attesa di babbo Natale si fa ancora più magica grazie alla Focarazza che viene accesa la notte del 24 dicembre. A Roccalbegna la tradizione della Focarazza, qui gli uomini del paese iniziano a costruirla nei giorni prima del 24 e all’imbrunire della vigilia di Natale la accendono e rimane accesa fino alla notte prima della…

Le Fiaccole di Abbadia San Salvatore

Abbadia città delle fiaccole

Ad Abbadia San Salvatore le fiaccole sono qualcosa in più di un semplice catasta di legna da ardere. Un’esperienza unica e memorabile: ‘Le Fiaccole’ di Abbadia San Salvatore sono una tradizione millenaria che accende le strade del centro durante la notte di Natale. Si tratta di un evento caratteristico e folcloristico del Comune di Abbadia San…

i colorati mapping dipingono ad Arcidosso un'atmosfera natalizia surreale

Natale di Luce

“Natale di Luce” è un evento che prevede una rassegna di spettacoli ed allestimenti per festeggiare il periodo natalizio nel paese di Arcidosso. Ogni fine settimana il centro storico si trasformerà nell’ “Antico Villaggio del Natale” con le cantine del borgo scavate nella roccia allestite per raccontare il Natale rurale del passato. Qui si potranno…

Un giocoliere e un bambino che giocano insieme

A Santa Fiora si accendono le luminarie, a Castel del Piano l’inizio del Natale sarà sabato

I borghi del monte Amiata si colorano di Natale. Ecco due appuntamenti da non perdere Il monte Amiata è pronto a diventare una grande villaggio natalizio e i borghi situati alle pendici dell’antico vulcano sono pronti ad essere illuminati a festa. Venerdì 6 dicembre al calare del sole si accendono le luci di Natale a…

La focarazza, accensione dello stollo

Festeggiamenti in onore di Santa Caterina

E’ il momento esatto in cui a Santa Caterina si festeggia il santo protettore. La manifestazione richiama nella piccola borgata amiatina un buon numero di turisti perché è durante questo evento che molti cittadini, costretti ad emigrare per lavoro, tornano nelle proprie case. Ai riti religiosi si uniscono altri eventi come ad esempio il tradizionale…

Il calice che viene fornito a ogni visitatore

Prodotti poveri per ricchi sapori

Petricci è un piccolo paesino di montagna, gradevole, delizioso e come tanti altri borghi conserva l’arte di trasformare i prodotti poveri in ricchezze per il nostro palato. Per due giorni a metà novembre la frazione di Semproniano ospiterà l’evento “Prodotti poveri per ricchi sapori” ed è l’occasione per scoprire e assaggiare le ricchezze delle dispense. Il primo giorno…

Borgo di Piancastagnaio affollato

Il Crastatone

Nato per celebrare la fine del raccolto della castagna e l’inizio della stagione invernale, da mercoledì 31 ottobre a domenica 3 novembre a Piancastagnaio si rinnova il Crastatone. Il termine Crastatone deriva dal verbo dialettale “crastare”, ovvero l’atto di tagliare la castagna prima di metterla sul fuoco, da qui la “crastata” (caldarrosta).